Web Master B.R.

Parrocchia dei Santi Giuseppe e Giuliana

Vai ai contenuti

Menu principale:

Santa Giuliana


ORARIO SANTE MESSE
 

FERIALI / PREFESTIVE:
ore: 18.30

FESTIVE:
ore:  8.00;  9.30; 11.00;  16.00

San Giuseppe
STORIA DELLA COMUNITA'

Nel 2002 il Sig. Igino Tonin in collaborazione con ex parroco Don Lorenzo Martellozzo ha voluto creare un prezioso volume di ricerca storica corredato da magnifiche fotografie da lui stesso realizzate. Per coloro che fossero interessati a questo magnifico libro potrà acquistarlo presso il bar del circolo NOI oppure parlando direttamente dal responsabile Igino Tonin

NUMERI UTILI

PARROCCHIA SS. GIUSEPPE E GIULIANA
Centro infanzia e Nido integrato
" Suor Almarosa Rech "

Via Roma 69 - 35010 Villa Del Conte (PD)
tel: 049 5744064
infanzia.vdc@libero.it
www.centroinfanziavilladelconte.it


______________________
PARROCCHIA
Ufficio Canonica

Via Roma 77 - 35010 Villa Del Conte (PD)tel: 049 5744007
villadelconte@diocesipadova.it


______________________
PARROCCHIA SS. GIUSEPPE
Circolo Noi

Via Roma 77 - 35010 Villa Del Conte (PD)
tel: 049 5744001
Cell. 329 2053289
______________________
ABITAZIONE PARROCCO

Via Roma 69 - 35010 Villa del Conte (PD)
tel: 049 5744108
Cell. 340 0701748
_______________________
REDAZIONE DEL GIORNALE
Comunità in festa

redazione@parrocchiavilladelconte.it

VISUALIZZA BOLLETTINO

CLICCA QUI

RICEVI BOLLETTINO



SINO

Segui Papa Francesco su
Twitter @Pontifex_it

twitter.com/Pontifex_it/following


  VATICANO NEWS  

DIOCESI DI PADOVA
 

Domenica delle Palme

Letture:  Is. 50, 4 – 7; Fil. 2, 6 – 11; Mt. 26, 14 – 27,66. In prossimità della Pasqua la liturgia invita a riflettere sul mistero centrale della fede e della vita cristiana: sulla passione, morte e risurrezione del Signore. Nel racconto tramandatoci nel vangelo secondo Matteo lo sfondo è dato dal continuo richiamo all’agire di Dio in Gesù, che si potrebbe riassumere in una certezza: Dio non abbandona il suo fedele. Perciò lo stesso mistero della croce è mistero di amore, è dono della vita. Ed è proprio questa certezza che rende convincente la nostra fede: l’amore di Dio, il Padre, non può lasciarci nella morte. Alla luce della prima lettura, Gesù appare come il “servo di Dio”, profeticamente annunciato, che affronta la passione nella certezza che Dio sta dalla sua parte. Perciò il vangelo di Matteo, narrando la passione di Gesù, mostra un forte interesse alle sue parole, che spesso fanno riferimento a salmi e attraverso le quali egli continua il suo insegnamento e la “consegna” di se stesso nell’eucaristia, nella stessa luce trova senso, per la seconda lettura, la umiliazione di Gesù, attraverso la quale egli rivela l’abbassamento di Dio verso di Noi

Il Parroco:

E’ una settimana santa particolare quest’anno: di passione, di sofferenza e di morte. Come Gesù vogliamo sentire che Dio non ci abbandona, ma rimane vicino a noi e dentro la nostra famiglia. Proprio per questo vi invito a costruire dentro casa “ l’angolo bello”, uno spazio dove collocare una o più immagini sacre, con una candela e dei fiori e con i vostri figli vivere la preghiera e i segni che la nostra diocesi di Padova ci propone in ogni giorno della settimana santa e nel tempo Pasquale.
Staremo vicini a Gesù nei momenti salienti della sua vita e lui ci starà accanto in attesa della Pasqua, del passaggio dalla morte alla vita, dalla schiavitu’ alla libertà, dalla tristezza-dolore alla gioia ritrovata. E di nuovo le campane suoneranno a festa , come sentirete a Pasqua, per riportarci alla vita, alla rinascita.
Vi auguro di vivere con fede questo tempo importante della nostra vita. Don Alberto

Comunicazioni in questo tempo particolare

+Inizia una settimana santa insolita, continuano le restrizioni per le celebrazioni comunitarie.  
+ La chiesa  rimane aperta per la preghiera personale tutti i giorni (con  le   dovute distanze di sicurezza) dalle ore  08.30  alle  ore  12.30 e dalle ore 15.30 alle ore 19.00.
+ La diocesi ci propone, come in queste domeniche, la preghiera da vivere in famiglia ogni giorno  della  settimana santa  e  costruire nella propria    casa un “angolo bello”, lo spazio dove collocare una  o  più immagini sacre, una lampada votiva, dei fiori e ogni giorno porre un segno nuovo
come predisposto nelle celebrazioni che troverete in forma telematica con questo bollettino settimanale.
+ Ogni giorno della settimana santa il parroco celebrerà personalmente i riti semplificati a favore di tutta la comunità, che voi potrete seguire in    televisione con i collegamenti diocesani con il vescovo Claudio o con la Città del Vaticano con papa Francesco
.

Tesseramento al Circolo Noi 2020
Continuano i tesseramenti al Circolo Noi per l’anno 2020, per accedere ai luoghi e alle attività della nostra parrocchia e di tutti i Circoli Noi in Italia. Rivolgersi ai volontari del bar parrocchiale.

Camposcuola estivi
Iniziano le iscrizione ai camposcuola estivi dei ragazzi con le seguenti date: 18 – 20 luglio: ragazzi di 4° elementare con catechisti e animatori; 20 – 27 luglio: con i ragazzi di 5° elementare e 1° media con gli animatori; 27 luglio – 03 agosto con i ragazzi di 2° e 3° media con gli animatori sempre nelle nostra casa a Tonezza del Cimone.  A metà giugno ci sarà anche una esperienza di alcuni giorni per i bambini e le famiglie di 3° elementare con gli accompagnatori, catechisti e animatori.

SETTIMANA SANTA  

  • APRILE 2020 Domenica 05 aprile: S. Messa con la commemorazione dell’ingresso del Signore in Gerusalemme. Il vescovo, i parroci e gli altri presbiteri diocesani celebreranno la S. Messa  pur senza la partecipazione fisica dei fedeli. Per i fedeli sarà possibile unirsi  spiritualmente alla celebrazione del vescovo Claudio dalla Basilica Cattedrale alle ore 09.30 collegandosi in diretta-streaming al sito della Diocesi o al Canale TV7-Triveneta della televisione o del Santo Padre Francesco dalla Basilica Vaticana alle ore 11.00 su Rai 1 o Sat2000 (canale 28).

  • Lunedì 06, martedì 07 e mercoledì 08 aprile: S. Messe delle ferie della settimana s. Il vescovo, i parroci e gli altri presbiteri diocesani celebreranno le S. Messe pur senza la partecipazione fisica dei fedeli.  In questi giorni non ci sarà la solenne adorazione delle “40 ore” ma la chiesa rimane aperta: in essa risplende e conforta la presenza di Cristo nel tabernacolo. Nella serata del mercoledì 08 aprile possiamo vedere la Via Crucis dei giovani, preparata dall’Azione Cattolica, dagli Scout e dalla pastorale dei giovani, collegandosi con internet a https://www.youtube.com/c/DiocesiPadovaVideo o https://www.youtube.co/user/acpadova.

  • Triduo della Settimana Santa Giovedì Santo 09 aprile: Cena del Signore Per concessione della Sede Apostolica, la S. Messa del Crisma viene rimandata a data posteriore che verrà resa nota. Il vescovo, i parroci egli altri presbiteri diocesani potranno in questo giorno celebrare la S. Messa senza il popolo nell’orario più idoneo. Al canto del Gloria in excelsis Deo suoneranno per l’ultima volte le campane che poi saranno sciolte alla veglia. Si invitino i fedeli a seguire in diretta la celebrazione della Messa “in Cena Domini” del vescovo Claudio dalla Basilica Cattedrale alle ore 20.30 , collegandosi in diretta-streming al sito della Diocesi o al Canale TV7-Triveneta della televisione o del Santo Padre Francesco dalla Basilica Vaticana alle ore 18.00.
  • Venerdì Santo 10 aprile: Passione del Signore Il vescovo, i parroci e gli altri presbiteri diocesani celebreranno la Passione del Signore pur senza la partecipazione fisica dei fedeli, nell’orario più idoneo. Si invitano i fedeli a seguire in diretta la celebrazione del vescovo Claudio dalla Chiesa dell’Azienda Ospedaliera di Padova alle ore 15.00, collegandosi in diretta-streaming al sito della Diocesi o al canale TV7-Triveneta della televisione o del Santo Padre Francesco che guiderà il pio esercizio della Via Crucis dal Sagrato della Basilica Vaticana a partire della ore 21.00.
  • Sabato Santo 11 aprile: Risurrezione del Signore Il vescovo, i parroci e gli altri presbiteri potranno celebrare la Veglia Pasquale nella Notte Santa, pur senza la partecipazione fisica dei fedeli, nell’orario più idoneo. Si invitano i fedeli a seguire in diretta la celebrazione del vescovo Claudio dalla Basilica Cattedrale alle ore 20.00, collegandosi in diretta-streaming al sito della Diocesi o al canale TV7Triveneta della televisione o del Santo Padre Francesco dalla basilica Vaticana alle ore 21.00.
  • Domenica 12 aprile: S. Pasqua nel giorno della Risurrezione del Signore Il vescovo, i parroci e gli altri presbiteri diocesani potranno celebrare la S. Messa della Domenica di Pasqua nella Risurrezione del Signore, pur senza la partecipazione fisica dei fedeli, nell’orario più idoneo. Si invitino i fedeli a unirsi spiritualmente alla celebrazione del vescovo Claudio nella Basilica Cattedrale alle ore 09.30, collegandosi in diretta-streaming al sito della Diocesi o al canale TV7-Triveneta della televisione o del Santo Padre Francesco dalla Basilica vaticana alle ore 11.00. Alle ore 12.00 tutte le campane della Diocesi di Padova suoneranno a festa. “Quest’anno tutto il mondo vive una settimana santa particolare di sofferenza e di morte. Come Gesù vogliamo sentire che Dio non ci abbandona, ma rimane vicino a noi e dentro le nostre comunità cristiane. Proprio per questo vi invito a costruire dentro la vostra casa “l’ANGOLO BELLO”, uno spazio dove collocare una o più immagini sacre, con una candela e dei fiori e con i vostri figli vivere la preghiera e i segni che la nostra Diocesi di Padova ci propone in ogni giorno di questa settimana santa e nel tempo pasquale. Staremo vicini a Gesù nei momenti salienti della sua vita e lui ci starà accanto in attesa della Pasqua, del passaggio dalla morte alla vita, dalla schiavitù alla libertà, dalla tristezza-dolore alla gioia ritrovata. E di nuovo le campane suoneranno a festa per riportarci alla vita, alla rinascita. Vi auguro di vivere con fede questo tempo importante della nostra vita”.  

Care famiglie, vi inviamo una proposta della nostra chiesa di Padova per prepararsi alla Pasqua. È una occasione per essere uniti anche se distanti, dedicando un po' di tempo e un po' di amore a Gesù, che ci vuole sempre incontrare nel cuore e nella vita di ogni giorno. Quindi, oltre ai super arcobaleni che bambini e ragazzi hanno fatto per rasserenare tutti, alle candele accese per illuminare questo momento buio, e alle preghiere per gli ammalati, i familiari e infermieri e medici, ecco una speciale preghiera da fare la domenica in famiglia, e un'attività: come ha scritto il vescovo alle famiglie dell'iniziazione cristiana, genitori e figli possono far fruttificare insieme anche questo tempo speciale e difficile per crescere nella fede. Ne trovate delle copie anche in chiesa, vicino ai cartelloni delle settimane di quaresima.

 
 
 
Contatori visite gratuiti
Torna ai contenuti | Torna al menu